Home arrow Eventi, Ambiente e... arrow BIODIVERSITA’ al Festival della Cultura 2019 TRADATMOSPHERA
BIODIVERSITA’ al Festival della Cultura 2019 TRADATMOSPHERA
Di Legambiente Tradate, Thursday 02 May 2019
Visite 560

Il tema di quest’anno è stato “il clima e l’ambiente”. Il clima da sempre influenza la nostra vita ed ha condizionato l’intera storia dell’uomo e del nostro pianeta.

Legambiente Tradaate sì impegna a tenere alta l’attenzione per le tematiche ambientali e cerca di tutelare la straordinaria diversità ambientale del nostro territorio (biodiversità), cioè habitat come boschi, campagne, corsi d’acqua, laghi , … e, di conseguenza, anche gli animali che vivono in questi luoghi.

Ciascuna specie, poco importa se piccola o grande, riveste e svolge un ruolo specifico nell’ecosistema in cui vive e proprio in virtù del suo ruolo aiuta l’ecosistema a mantenere i suoi equilibri vitali. Un ecosistema in buona salute sopporta meglio un disturbo, una malattia, e reagisce meglio.

Nel video di Legambiente "Il Tasso e la Volpe" abbiamo visto come vivono i quattro più grossi mammiferi presenti nel Parco Pineta di Tradate e Appiano Gentile, vale a dire la volpe, il cervo, il tasso e il cinghiale.

Le riprese sono state effettuate da Silvio Colaone con alcune video-trappole, cioè videocamere installate in punti strategici e che si attivano grazie a sensori di movimento o a infrarossi.

I ragazzi della 1 C della scuola media Galilei hanno inventato e animato, con tanta simpatia e vivacità, una storia sui quattro animali protagonisti del filmato e del loro mega disegno, raccontando la loro bellezza, le loro caratteristiche ed abitudini.


 


Legambiente Tradate, inoltre, ha evidenziato l’importanza e i principali rischi per la biodiversità:

- Cementificazione: la continua espansione delle aree urbane,delle infrastrutture, che consuma habitat e suolo naturale.

- mancanza di corridoi ecologici (cioè fasce ampie di verde che colleghino tra loro tutti i parchi urbani e non) adeguati che consentano agli animali di spostarsi per evitare l’indebolimento (dovuto a sovraffollamento, scarsita di cibo e scarsa varietà genetica) della propria popolazione costretta in aree chiuse.

- Intrusione di specie invasive, cioè di piante e di animali non autoctoni (non tipiche della zona)

- Inquinamento:i rifiuti abbandoanti,scarichi abusivi di inquinanti, ma anche inquinamento acustico e luminoso, ecc….

- cambiamenti climatici, che alterano repentinamente gli habitat e sconvolgono i ritmi biologici di vegetali e di animali. Ad esempio siccità, alluvioni, stagioni alterate confondono uccelli migratori o quelli che vanno in letargo.



Pubblicato in : , Eventi, Ambiente e...

Commenti utenti (0) Flusso RSS dei commenti

Nessun commento

Aggiungi un commento



mXcomment 1.0.2 2007-2019 - visualclinic.fr
Licenza Creative Commons - Alcuni diritti riservati
Versione italiana realizzata da fiuh.it
 
< Prec.   Pros. >
© 2019 Legambiente Tradate
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.