Home
Benvenuti nel nostro sito
Che aria tira?
Di Legambiente Tradate, Wednesday 07 December 2011
Pubblicato in : Acqua e Aria a Tradate
Visite : 4343

Venerdi 2 Dicembre presso Villa Truffini si è tenuta la conferenza “Che aria tira?” promossa da Legambiente Tradate, Comune di Tradate e GAT (Gruppo astronomico tradatese).

Tre i relatori intervenuti: Cesare Guaita – Chimico - Presidente del GAT; Elena Bravetti – Fisico -Dirigente - ARPA Varese; Maurizio Alberti - Fisico - Legambiente Tradate

Ha aperto la serata il dott. Cesare Guaita che, con un linguaggio realistico e appassionato, ha esposto in maniera inconfutabile quali sono le modificazioni climatiche che interessano il nostro pianeta a causa dell’effetto serra.
Grazie a interessanti riferimenti scientifici e spettacolari immagini dallo spazio, anche il più scettico dei presenti ha potuto toccare con mano quanto le mutazioni climatiche comincino a far sentire i loro effetti in termini di eventi meteorologici estremi ma sempre meno occasionali.
A quello del dott. Guaita è seguito l’intervento della dott.ssa Elena Bravetti, di ARPA Varese, che ha presentato i risultati della campagna di monitoraggio della qualità dell’aria effettuata nel 2010 a Tradate.
Da una comparazione tra l’aria di Tradate, Varese e Gallarate, ARPA è giunta ad affermare che la situazione dell’inquinamento a Tradate segue di pari passo i valori di polveri sottili delle altre due città ben note per la loro aria inquinata: già al 29 novembre 2011 a Varese si sono raggiunti i 58 giorni di superamento dei limiti di legge.
Le polveri sottili PM10, tanto dannose per la salute umana, sono prodotte nella nostra provincia, per la maggior parte, da stufe e camini obsoleti e dal traffico veicolare (specie veicoli diesel).
Infine, ...


Clicca per leggere il resto dell'articolo...
Commenti (1)
 
Festa dell'Albero 2011
Di Legambiente Tradate, Friday 18 November 2011
Pubblicato in : 5000 alberi
Visite : 4520

LA RIMONTA DEL VERDE URBANO

 
 
Per il quarto anno i volontari di Legambiente Tradate sono saliti in cattedra per rendere i bambini capaci di piantare un albero ma soprattutto consapevoli del valore del verde nelle nostre città. Sono poi scesi in campo insieme alle gentili maestre e agli alunni delle quarte e quinte elementari che si sono dimostrati più ruspanti di quanto ci si possa immaginare. Picconi e vanghe alla mano sono stati messi a dimora un centinaio di piante a Tradate e un centinaio a Venegono Superiore e Venegono Inferiore.
 
Si ringraziano Legambiente nazionale e Timberalnd per la fornitura degli alberi, Elissabetta Corti e AGEV per il coordinamento, la Boutique del pane di Venegono Superiore per la merenda, le amministrazioni comunali per terra terreno e terriccio ma soprattutto loro, gli alberi, i grandi protagonisti che con il loro invisibile e silenzioso lavoro ci permettono di respirare e di vivere su questo pianeta.
 
EVVIVA GLI ALBERI!
 
 


Clicca per leggere il resto dell'articolo...
 
Campagna rilevazione particolato atmosferico
Di Legambiente Tradate, Thursday 10 November 2011
Pubblicato in : Acqua e Aria a Tradate
Visite : 4613

Legambiente Tradate, a seguito delle affermazioni fatte dall’Amministrazione comunale sul periodico “Città di Tradate” e preoccupata per l’avvicinarsi della stagione più critica per l’inquinamento atmosferico, vuole commentare i risultati relativi alla campagna di misura di particolato condotta nel Comune di Tradate, in modo discontinuo (8 settimane distribuite nel corso dell’anno), nel periodo 06_ottobre_2009 - 20 settembre 2010.
La campagna è stata condotta dall’ARPA in seguito ad una specifica richiesta del Comune. Il documento intero è consultabile sul sito del Comune di Tradate www.comune.tradate.va.it/allegati/Relazione%20pm10%20Tradate.pdf
 
Dal rapporto ARPA emerge che nella settimana di rilevazioni nel gennaio 2010, il PM10 ha superato il Valore limite giornaliero per la protezione della salute umana ben 6 giorni su 7.
 
Il rapporto ARPA evidenzia che Tradate ...


Clicca per leggere il resto dell'articolo...
 
Requiem: una riflessione
Di Legambiente Tradate, Friday 04 November 2011
Pubblicato in : Territorio
Visite : 4234

Venerdi sera, 28 ottobre, davanti ai cancelli del Parco di Villa Inzoli che non c’è più, un gruppo di cittadini ha aderito al nostro appello venendo a manifestare, in silenzio, di fronte all’ennesimo pezzo di natura che scompare a Tradate sotto le ruspe.

Davanti ad un cartello che evidenziava “ qui un bosco muore…grazie Galli, grazie Candiani” riferendosi ai due sindaci protagonisti delle scelte che hanno portato alla situazione attuale, i presenti, adulti, bambini e alcuni musicisti, hanno così espresso il loro dolore e la loro delusione.

Mentre ci si loda per l’acquisizione del prato antistante la villa e della villa stessa da parte del Comune, nel bosco retrostante si è compiuto il danno ambientale più doloroso, un intero bosco di alto valore naturale, con essenze centenarie, è stato distrutto e svenduto alla logica del profitto e della lottizzazione.

Proprio per questa logica un altro grande polmone verde, un grande bosco ormai naturalizzato, con preziose presenze faunistiche, quello di via Broggi, scomparirà per far posto a palazzine e villette.

Sembra che la logica della cementificazione sia ormai il motivo dominante dell’attuale maggioranza, e pensare, che ..

 



Clicca per leggere il resto dell'articolo...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 127 - 140 di 301
© 2018 Legambiente Tradate
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.